Youtube SEO con Birdsong Analytics

Che cos’è Birdsong Analytics?

Birdsong Analytics è uno strumento a pagamento usato per ricavare informazioni sui canali Youtube, profili Instagram, Facebook e Twitter. Esso può essere usato per studiare il canale dei nostri concorrenti e il modo in cui lavorano su Youtube. Questo strumento non richiede un pagamento mensile, ma pagate ogni volta che richiedete dettagli su un canale Youtube. Il prezzo che pagate per ricevere questi dettagli varia in base alla complessità del canale che andate ad indagare. Nel nostro caso di Youtube, vi mostreremmo come questo strumento potrebbe essere utile per il lavoro sul Youtube SEO.

Come può BirdSong Analytics aiutarci nel Youtube SEO

Per richiedere dettagli approfondite su un canale Youtube o uno dei profili social network, dobbiamo inserire il nome utente nella barra della ricerca.

Dopo aver inserito il nome utente del canale che vogliamo studiare, clicchiamo sul tasto verde “Start using Birdsong now”. Adesso questo strumento ci indicherà quanto costa per indagare il seguente canale Youtube.  Come esempio, abbiamo preso l’utente “TheKillersVevo” per fare una prova.

Questo canale Youtube appartiene ad un gruppo musicale molto famoso. Il canale e seguito da circa 1,1 milioni di iscritti, ha fatto sopra i 800 milioni visualizzazioni e contiene 79 video. In poche parole questo canale ha un grande successo e ha fatto un sacco di visualizzazioni avendo solo 79 video. Il prezzo della ricerca dei dettagli approfonditi sul canale è di 60 euro. Abbiamo fatto una prova inserendo un canale Youtube con meno iscritti e meno visualizzazioni, e il prezzo era più basso. In pratica se avete come concorrente uno che ha così tanti iscritti,  60 dollari non dovrebbero farvi problemi.  Prima di spendere soldi vi consiglio di dare un’occhiata alla versione demo di BirdSong Analytics per farvi un’idea di come funziona prima di procedere all’acquisto.

 

Le funzioni principali di Birdsong Analytics per Youtube SEO

  • Andando a dare un’occhiata nella versione demo dello strumento, possiamo notare che lo strumento ci indica varie cose:
  • le categorie a cui appartanegono i video del canale (how to&style, entertainment, education etc.)
  • il video con il numero più grande di commenti
  • il video che ha ricevuto più dislikes (il video che è piaciuto meno alla gente)
  • il video che ha ricevuto più likes / mi piace (il video che è piaciuto di più agli utenti)
  • il video che ha raggiunto il più grande numero di visualizzazioni
  • con quale frequenza l’utente carica un video su Youtube
  • in quale giorno della settimana l’utente è più attivo nella rete
  • il video con la durata più grande e il video con la durata più piccola
  • In quale categoria l’utente ha caricato più video
  • Le parole chiave più usate nelle descrizioni ( lo strumento suggerisce anche di aumentare la lunghezza delle descrizioni che contengono poche parole)
  • Le parole chiave più usate nei titoli ( lo strumento ci indica quali titoli andrebbero modificati, aumentando o riducendo il numero delle parole )
  • I tags più usati

Categoria nella quale l’utente ha più successo in base a come reagiscono (commenti, likes, condivisioni) gli utenti

Abbiamo elencato le informazioni che ci hanno sembrate più importanti e da prendere in considerazione. Lo strumento possiede tante altre opzioni che andranno prese in considerazione quando si prende un po’ di più confidenza con esso.

 

 

Seguiteci sui social!

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *