6 semplici passi Youtube SEO per superare i concorrenti

In questo articolo vi faremo vedere 6 semplici passaggi Youtube SEO per superare i concorrenti online. Questi semplici passaggi non richiedono altro che tempo e sforzo, perchè in ogni passaggio possiamo usare varie ricerche online, ma serve anche una logica e quindi uno sforzo di concentrarsi. Ogni passaggio richiede un determinato tempo per essere fatto bene, ed è complesso nel suo modo.

L’obiettivo principale è di avere sempre più visualizzazioni vero? In ogni caso, se si fanno I video per monetizzarli con annunci o per vendere e promuovere prodotti, quello che serve sono le visualizzazioni. Quando si va a promuovere qualche prodotto, più persone trovano il video, più possibilità si ha di vendere e trovare nuovi client. Anche quando si fanno I video di tipo gaming, video guida e altro, quello su cui puntiamo e di raggiungere sempre un grande numero di visualizzazioni. Più persone guardano I vostri video, più probabilità che qualcuno clicchi su qualche annuncio e quindi vi fa guadagnare. Il numero di visualizzazioni su Youtube è la cosa fondamentale per guadagnare su Youtube.

Capendo come funziona Youtube, studiando bene l’algoritmo in base a quale Youtube posiziona I video nei risultati della ricerca, potrai capire come ottimizzare il tuo video per avere più visibilità e renderlo più famoso, cioè significa avere più visualizzazioni e guadagnare di più.

 

6 passaggi Youtube SEO  fondamentali da fare

 

1.Trovare le parole chiave adatte e usarle nella migliore maniera

 

La concorrenza è molto grande su Youtube, e per superare i concorrenti, bisogna capire cosa digitano gli utenti, le parole e le frasi, quando vanno a cercare video come i tuoi. Un’ottima parola chiave deve avere livello di concorrenza basso e livello di ricerca alto. Quindi dobbiamo capire cosa digitano spesso gli utenti ma anche capire quale parole chiave sono usate meno spesso dai nostri concorrenti. Una volta trovate queste parole chiave, vanno usate in un modo intelligente. Youtube non può leggere o guardare il tuo video direttamente come una persona fisica, il tuo compito è quindi di far capire al sistema di cosa si tratta il tuo video tramite il titolo, descrizione e i tags.

Titolo

nel titolo dobbiamo usare come minimo una parola chiave per avere un titolo ottimizzato per il sistema. Ma il titolo deve essere sempre chiaro e far capire agli utenti di cosa si tratta il tuo video, non dobbiamo mettere solo parole chiave insieme e creare un titolo senza alcun senso. Dobbiamo rispettare e capire cosa vuole sia il sistema che gli utenti. Mettendo la parola chiave all’inizio del titolo favorisce bene al SEO.

Descrizione

Nella descrizione invece possiamo scrivere tanto di più.  Abbiamo a disposizione 5000 caratteri / spazi da usare per fare una bella descrizione. Qui vanno sempre messe queste parole chiave, preferibilmente all’inizio della descrizione e ripetere la parola chiave a cui dobbiamo dare più rilevanza, ripeterla 4-6 volte in un modo leggibile e non creando un spam.  Non dimentichiamo di mettere i nostri link. I link dei social network, Facebook, Twitter e altri. Nella descrizione possiamo mettere altri link, di download per esempio. I link da siti con autorità per i motori di ricerca possono esserci di aiuto. Possiamo mettere il titolo della canzone se si è usato qualche canzone di background.  La descrizione  deve essere come minimo di 300 parole.

Dobbiamo creare una descrizione chiara e utile per l’utente.  La descrizione quindi va usata per far capire il sistema di cosa si tratta il nostro video, per promuovere le nostre pagine sui social network e altri siti , per descrivere il video e gli strumenti usati per fare il video o per tanto altro ancora.

Tags- nella sezione tags scriviamo direttamente le parole chiave che abbiamo trovato.  Qui abbiamo a disposizione 500 spazi da usare.

 

2. Fai attenzione al percentuale  del video guardato

Questo è uno dei fattori più importanti e bisogna darle tanta priorità. E preso in considerazione il percentuale del video che viene guardato, se qualcuno guarda il tuoi video dal inizio fino alla fine, questo fatto manda un segnale positivo al sistema.  Un video noioso viene guardato metà e dopo viene chiuso. Il tempo degli utenti è importante, come per tutti noi. Ogni minuto del tuo video deve avere il suo valore, quindi l’obiettivo in questo caso e di fare video chiari e di qualità. Vi consigliamo di non usare intro e outro troppo lunghi e noiosi. Se questo percentuale è altro, Youtube capisce che carichi video di qualità e quindi darà più priorità al tuo video e in generale al tuo canale Youtube.

3. Incoraggia gli utenti a guardare di più 

Collega i tuoi video, fai una strada facile ma non fastidiosa per gli utenti. Anche se gli utenti andranno a guardare altri video su Youtube,  non quelli del tuo canale, Youtube prende sempre in considerazione e da autorità al tuo canale in cambio. Puoi usare  i cards, annotazioni, playlist o lasciare link nella tua descrizione.

4.Continua a caricare regolarmente 

Youtube ama quelli che spendono tanto tempo per caricare I loro video e quelli che tornano sempre a lavorare per il canale. E preferibile caricare video sempre in base alla stessa  nicchia, video sullo stesso argomento.

5.Raccogli commenti e feedback

Commenti, like, condivisioni sono molto importanti per un video di successo. Usa gli annotazioni per creare un invito all’azione e chiedere di condividere e lasciare un commento al tuo video. Fai questo invito all’azione all’inizio o alla fine del tuo video.  Un invito all’azione ha più successo se si da un motivo per cui l’utente andrebbe a commentare o condividere il video. Invece di scrivere semplicemente “Lascia un commento” o “Condividi il nostro video”, potresti scrivere invece “Condividi il video se lo hai trovato utile” oppure “ Lascia un commento e facci sapere che ne pensi” etc.

6.Crea playlist

Una cosa molto semplice da fare ma non viene fatta perchè non tutti sanno che anche le playlist hanno un ruolo nello posizionamento sulla ricerca. A parte il fatto che le playlist migliorano la visibilità dei tuoi video, la playlist fanno comodo anche agli utenti non solo al sistema. Immagina di condividere un video, se il video è noioso, l’utente lo chiude e si scorda di te, se invece condividi una playlist su qualche gruppo di Facebook o qualche forum, l’utente ha davanti il tuo video e a destra ha il resto dei video che compongono la playlist.

Quando qualcuno va a guardare un video della playlist, alla fine del video, parte il prossimo video, quindi in questo modo si guadagnano più visualizzazioni. Oppure come detto prima, se l’utente trova noioso il tuo video attuale, con un click lui può scegliere un altro video dalla playlist e quindi continua a guardare i tuoi video.

Quando si va a creare una playlist, bisogna prestare attenzione al nome della playlist e ai video che andiamo a scegliere per creare questa playlist.  Il titolo deve avere un legame con ognuno dei video dentro. Vi consigliamo di mettere i vostri migliori video in una playlist per rappresentare il vostro canale Youtube e continuare sempre a condividere la playlist ovunque nella rete.

 

 

Seguiteci sui social!

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *